Foro Italico

Il Foro Italico

Parlare del quartiere foro italico significa innanzitutto descrivere il monumentale complesso sportivo denominato:

“ Foro Italico” inaugurato nel 1932 e completato nel dopoguerra tra il 1956 ed il 1958

Il Foro Italico

Si tratta di una struttura ubicata in un’ampia area compresa tra Ponte Milvio e Ponte Duca  D’Aosta  la cui bellezza  e’ supportata dall’intervento paesaggistico  di Monte  Mario che con la sua verde flora  ingigantisce il valore estetico di un luogo dedicato allo sport ove, ancora oggi, gli atleti amano gareggiare e competere.

Ma  il quartiere Foro Italico non può essere riduttivamente riferito allo Stadio dei Marmi dove si svolgono gli internazionale di tennis  d’Italia o allo Stadio Olimpico scenario d’incontri calcistici nazionali e non, in quanto, sebbene geneticamente ad essi collegato da un terzo  di secolo, ha subito con il  passare del tempo una personale crescita evolutiva tanto che oggi può  essere considerato uno dei cuori pulsanti della città eterna.

Il Foro Italico

Ciò è dovuto alla sua strategica posizione rispetto al Foro Italico, alla Città del Vaticano ed al centro storico

che lo rendono un quartiere soggetto a notevoli flussi turistici durante tutto il periodo dell’anno.

Unitamente al  quartiere della Vittoria , costituisce la parte residenziale del più’ vasto Rione Prati,  zona quindi tranquilla e riposante ma che al contempo consente,  a chi lo desidera ,  una  totale immersione nel caos e  nella confusione della così detta Prati commerciale carica del brusio di turisti brulicanti  attratti dalle luminarie delle vetrine dei negozi, dei bar e dei ristoranti .

Senza spostarsi più di tanto , il turista che soggiorna nel quartiere del foro italico può  trovare numerosi  wine bar e deliziosi locali come Er Cuccurucù   ,Ma và , I Toscani Maledetti ,  da Edmondo  e lo storico bar ristorante Vanni dove gustare i cibi caratteristici della cucina italiana.

Ma come dicevano i romani “ panem et circenses “….. e quindi la zona è in grado di offrire  oltre ai localini mangerecci anche la possibilità di assistere ai competizioni d’importanza internazionale in un impianto sportivo unico al mondo mentre in alcuni teatri locali numerosi sono gli eventi culturali ed i concerti in programmazione.

In via del Foro Italico c’è il teatro Foro italico dove in una piacevole struttura anni trenta  e’ offerta una variegata programmazione in cartellone che va dagli attori comici alle rassegne musicali e di danza.

In via dei Gladiatori c’è il Centrale Live palcoscenico dei migliori eventi della capitale  dove cantanti prestigiosi della musica leggere e della lirica si esibiscono in concerto.

Davanti all’imponente obelisco del Foro c’è il Ponte della Musica ,  basta attraversare questa moderna  quanto magnifica  opera ingegneristica  per approdare velocemente alla riva destra del  fiume Tevere  incontrando in Piazza Gentile da Fabriano il Teatro Olimpico operativo già’ nel 1936 come Cine Teatro Olimpico e divenuto Teatro Olimpico nel 10981.

Il Foro Italico

In questo importante teatro storico della capitale è possibile assistere a spettacoli di prosa, commedia e di danza inoltre sono di scena  il cabaret e gli spettacoli organizzati dalla prestigiosa  Accademia Filarmonica Romana.

Pensando all’ antica massima latina “Mens sana in corpore sano” c’è la possibilità di svago anche per il turista che, tra le altre cose,  ama fare dello sport all’aria aperta e a tale proposito come non citare  la Riserva

Naturale di Monte Mario e la pista ciclabile che il quartiere è in grado di offrire.

Il Parco di Monte Mario è un vero polmone d’aria nel centro storico della città di Roma , un’area  protetta ormai rara che riveste una notevole importanza ambientale

Chi lo attraversa , nel silenzio e nella pace,  può ammirare un paesaggio ricco di diversità floreale e biologica

e , una volta raggiunta la sommità,  può guardare  dalla terrazza del bar ristorante Lo Zodiaco l’immenso panorama godendo del fatto di avere ai suoi piedi la città eterna.

Il parco è prezioso anche dal punto di vista culturale poiché un tempo ospitava le ville prestigiose di nobili e poeti ed era , attraverso la via Trionfale, passaggio obbligato per gli eserciti di ritorno dalle campagne militari.

Attualmente nel parco si trovano importanti ville come Villa Madama, Villa Miani, Villa Mazzanti e Villa Mellini sede  dell’Osservatorio Astronomico di Roma .

I relativi accessi sono : via della Camilluccia, via Edmondo de Amicis, Viale Parco della Vittoria e Viale del Parco Mellini.

Degna di attenzione per chi ama fare un giro in bici  è infine la rete di percorsi ciclabili che  si diramano dal Foro Italico e che  consentono di raggiungere diversi ed anche lontani punti della città.

Il tratto ciclabile più veloce è quello che partendo da Piazza Maresciallo Giardino conduce alla Piazza Cavour collegando così  in soli 12 minuti la parte residenziale a quella commerciale del rione Prati.

Il turista traghettato repentinamente può quindi scegliere se visitare la Basilica di San Pietro, i Musei Vaticani oppure se fare shopping passeggiando nella affollata Via Cola di Rienzo o in luoghi di altrettanta movida come Via del Corso  e  Piazza di Spagna.

Riportiamo qui di seguito i link web utili con tutte le informazioni relative al Foro Italico e gli eventi ad esso legati:

internazionalibnlditalia.com/

ticketone.it/

         

Comments are closed.